SERVICES en

Wall Street in caduta con timori recessione e crollo tassi

Pubblicato il 14/08/2019 Teleborsa
Giornata no anche per Wall Street, che sconta, come i mercati europei, dati macroeconomici pessimi dalla Cina e dalla Germania. I timori di una recessione globale stanno mettendo in allerta gli investitori, e si riflettono anche sull'appiattimento della curva dei tassi.

A New York, l'indice Dow Jones lascia sul parterre l'1,44%; sulla stessa linea lo S&P-500, che apre la giornata a 2.887,06 punti. Negativo il Nasdaq 100 (-1,48%), come l'S&P 100 (-1,4%). Nell'S&P 500, non si salva alcun comparto. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti energia (-2,69%), beni di consumo secondari (-1,79%) e finanziario (-1,73%).

Giornata da dimenticare per tutte le Blue Chip del Dow Jones, che mostrano una performance negativa.

Le più forti vendite si manifestano su Exxon Mobil, che segna un -2,88%.

Pessima performance per Nike, che registra un ribasso del 2,63%.

Sessione nera per JP Morgan, che lascia sul tappeto una perdita del 2,61%.

In caduta libera Caterpillar, che affonda del 2,43%.

Segno meno per tutti i titoli del Nasdaq 100. I più forti ribassi si verificano su Advanced Micro Devices, che avvia la seduta con -4,39%.

Pesante Mylan, che segna una discesa di ben 3,98 punti percentuali.

Seduta drammatica per Asml Holding Nv Eur0.09 Ny Registry, che crolla del 3,40%.

Sensibili perdite per Ulta Beauty, in calo del 3,35%.
Per vedere l’andamento dei titoli durante la giornata collegati a finanza.lastampa.it