SERVICES en

Stagecoach Group, investimenti da 80 mld di sterline per nuovi veicoli più puliti ed ecologici

Pubblicato il 23/05/2019 Teleborsa
Nuovi ordini per Stagecoach Group da da 80 miliardi di sterline di 351 veicoli puliti ed ecologici mischiando le tecnologie dei mezzi elettrici e dei motori Euro 6 (secondo le specifiche del Government’s Low Carbon Emission Bus) nel prossimo anno fiscale 2019-2020 secondo gli ultimi ritrovati della tecnologia. La maggior parte di questi veicoli saranno costruiti nel Regno Unito, sostenendo piccole imprese locali. Stagecoach è un Gruppo multinazionale del settore trasporti fondato nel 1980 che gestisce autobus, treni, tram, pullman espressi e traghetti

I nuovi bus saranno introdotti sulle reti regionali Stagecoach in Inghilterra, Scozia e Galles, nonché nella rete megabus.com della compagnia nel Regno Unito. Negli ordini pianificati sono compresi 48 nuovi veicoli finanziati dal Green Bus Fund del Governo britannico e che entreranno in servizio a Manchester e nel Galles meridionale.

Circa tre quarti dei nuovi veicoli saranno dotati di sistemi di visualizzazione audiovisivi che forniscono informazioni sulla prossima fermata. I nuovi bus presenteranno telecamere a circuito chiuso e punti di ricarica USB, e la maggior parte disporrà anche la connessione wi-fi gratuita. I mezzi dovrebbero entrare in servizio quest’anno.

L’ultimo investimento comprende 131 veicoli a pianale ribassato, 95 veicoli a piano singolo e 28 minibus. Prevista anche una flotta di 12 rivoluzionari bus da 100 persone per la Cambridge Guided Busway.

"Si tratta di un enorme investimento da parte del settore privato nel fornire una migliore mobilità e una migliore qualità dell’aria nelle comunità locali – ha detto l’AD del gruppo Stagecoach, Martin Griffiths - e ne segue altri altrettanto significativi che abbiamo fatto nel ticketing intelligente, informazioni migliorate per i clienti e la tecnologia digitale".

"Fornire servizi di autobus migliori è una responsabilità condivisa ed è assolutamente essenziale che questo impegno sia accompagnato da un’azione urgente da parte delle autorità locali per affrontare il crescente blocco delle nostre città – ha sottolineato Griffiths - ma senza interventi sulla congestione, le popolazioni locali non godranno dei benefici di questo investimento e la qualità della vita delle persone, la salute e la nostra economia continueranno a essere danneggiate da troppe automobili sulla strada".
Per vedere l’andamento dei titoli durante la giornata collegati a finanza.lastampa.it